E del deodorante sopra l'odore acre di sudore ne vogliamo parlare???


Un po’ di giorni fa scherzavamo su come sia possibile che ad ogni partenza di ogni gara ti ritrovi appiccicata regolarmente a qualcuno che ancora prima di partire ha un odore mefitico. O magari ha i capelli sporchi, l’alito pesante, mille peli sotto le ascelle, o, peggio del peggio, emana flatulenze.

Io non so a voi, ma a me fa girare le scatole da una parte dall’altra mi chiedo perchè tanta negligenza.

 

Il motivo credo sia molto semplice. In realtà all’inizio ho ipotizzato una serie di gesti scaramantici tipo mettere sempre la stessa maglietta della gara precedente perchè porta bene e lavarla potrebbe lavare via anche la fortuna, oppure voti del tipo: se riesco a correre per 40 km con la bocca felpata allora poi sarò un mito. Tutte cose furbe insomma.La realtà è che credo proprio che sia tutto meno poetico. La gente se ne sbatte. Tanto sta andando sudare, quindi perchè lavarsi prima se tanto poi si suda? Perchè devo pettinarmi se tanto poi mi spettino?

La flatulenze restano un mistero, ma forse quelle sono dovute al fatto che comunque nessuno saprà chi dei 1000 personaggi intorno l’ha fatto, quindi se ne fregano.

Secondo questa teoria uno dovrebbe andare al lavoro la mattina senza stirarsi la camicia: tanto poi si stropiccia, nemmeno rifare il letto ha senso, tanto poi lo disfi. Per non parlare di lavare i piatti: tanto poi li risporchi.

Non è obbligatorio seguire queste 3 regoline d’oro, non vi dirò di mettervi un ridicolo rossetto per correre per essere sempre femminili, ma diciamo che se volete avere dei rapporti sereni con gli altri runners e magari trovare anche una relazione (se la cercate), o fate così o nada.

1- Non tutti i detersivi sono uguali Per lavare le vostre cose da corsa, a parte usare acqua fredda e possibilmente lavarle a mano o con un programma di lavatrice speciale, usate un detersivo apposito per i capi sportivi. Da una parte sarete sicuri che non si rovinano, dall’altra questi detersivi sono formulati con degli antibatterici. Anche la maglietta più sudata torna profumata. Se poi abbinate uno spray deodorante antibatterico per le “zone d’ombra” allora siete a posto.

 

2- Fate un giretto dall’estetista  Non possiamo essere perfette 365 giorni all’anno, ve lo garantisco, ma trascurare la depilazione di ascelle e inguine può non fare molto bene alla corsa. Perchè? Perchè i peli superflui creano attrito e rischiano di irritare la pelle sfregando, soprattutto sotto le ascelle. Per cui prendetevene cura e magari usate una crema anti-sfregamento. Per quanto riguarda le gambe, l’unica controindicazione è estetica. Se andate sempre sole all’alba potrebbero essere un buon deterrente per stalcker vari, ma se andate in gruppo pensateci.

3- Prendetevi cura dei vostri capelli

In questo caso non posso dare consigli ... io li tengo "lunghi" 1cm massimo!!!

Scrivi commento

Commenti: 0